Spermatozoi e ovocita: ecco quanto vivono

Mentre uno spermatozoo può sopravvivere fino a 5 giorni, un ovocita vive per 24 ore dall’ovulazione. Ecco perché non è così semplice il concepimento.

 

La GinecologaGli spermatozoi sono le cellule germinali maschili e vengono prodotti in grande quantità (addirittura milioni!) in maniera continuativa dal testicolo, senza alcuna ciclicità. La loro sopravvivenza nella vagina della donna non supera le 10 ore; al contrario, la loro sopravvivenza nella cervice uterina è possibile fino a 5 giorni.


Dopo un rapporto sessuale, gli spermatozoi, eiaculati in vagina, risalgono nel canale cervicale, che è quello che mette in contatto la vagina con l'utero, da qui nell'utero per finire nelle tube. Dopo un rapporto sessuale la donna avrà dunque spermatozoi vitali e fecondanti al suo interno per circa 4-5 giorni. 

 

Se in una delle tube è avvenuta l'ovulazione, qui gli spermatozoi incontreranno l'ovocita, ovvero la cellula germinale femminile.

 

Gli ovociti risiedono all’interno dell'ovaio fin dalla nascita, o meglio, fin dalla vita intrauterina, e ogni mese solo uno di loro riesce ad arrivare a maturazione e ad essere espulso dal follicolo. Quanto vive un ovocita? Dopo l'ovulazione l'ovocita è attivo e può essere fecondato per le successive 24 ore.

 

Le 6 lady

Assorbente interno? No problem!

Giu 09, 2016 / Blue

Di solito eviti di usare i tamponi interni perché sei vulnerabile alle infezioni intime? Quello che devi sapere è che, se lo usi correttamente, non hai di che temere. ...

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

mese del benessere intimo

 

Lo sapevi che…?

Problemi di coppia? Forse è colpa della dieta

Le scelte alimentari possono incidere sulla vita sessuale: lo dicono gli specialisti della Società Italiana di Andrologia. Il benessere sessuale legato all'alimentazione è dovuto ad una serie di fattori che vanno dalla qualità dei cibi che si mangiano, all'associazione degli stessi, fino alle implicazioni psicologiche per quelli che vengono identificati come cibi afrodisiaci. Una dieta troppo ricca di carboidrati, ad esempio, può provocare una risposta insulinica anomala che ha come conseguenza il calo del testosterone, l’ormone sessuale maschile prodotto dai testicoli. Tra gli alimenti che stimolano maggiormente la produzione di testosterone ci sono le uova, il miele e… l’aglio.

Cistiset Advance
Ti piacerebbe ricevere
un consulto gratuito
per un PROBLEMA INTIMO?