• 28 Aprile 2016

Mestruazioni e allattamento: cos’è e quando arriva il capoparto

Normalmente il primo ciclo dopo il parto (chiamato capoparto) compare quando si riduce la frequenza delle poppate a 4-5 al giorno, di solito con l'introduzione della prima pappa. Tuttavia può succedere di avere un sanguinamento anche prima, ma è normale se i cicli poi risultano irregolari con ritardi anche di 1-2 mesi finchè si allatta. Di solito i primi cicli dopo il parto sono più abbondanti del solito. E' però anche normale non avere il ciclo mestruale durante tutto il periodo dell'allattamento. Infine può essere ancora normale se non compare la mestruazione entro 3-4 mesi dalla fine dell'allattamento. Superato questo periodo sarà opportuno eseguire degli accertamenti.

Non avere le mestruazioni non esclude però la possibilità di una gravidanza: infatti l'ovulazione è sempre comunque possibile indipendentemente. Quindi è opportuno usare delle precauzioni se non si desidera una gravidanza e fare un test di gravidanza in caso di dubbio.

Le 6 lady

10 consigli pratici per indossare l’assorbente interno da vergine

Mar 14, 2016 / White

Si può usare l’assorbente interno se si è vergini? Certo che sì, se non hai problemi di salute particolari, a patto di utilizzare delle semplici quanto importanti regole...

Leggi tutto

Entra nella community!

Instagram

Lo sapevi che…?

Esiste una forma di emicrania “da aereo”

Un gruppo di ricercatori italiani ha identificato una forma di emicrania “da aereo”. Non è accompagnata da altri sintomi, ma il male è così intenso da far rinunciare addirittura a volare. Le ragioni non sono del tutto note. In sostanza, ci sarebbero organismi particolarmente sensibili che non riescono ad adattarsi automaticamente al cambio di pressione durante il decollo e l’atterraggio. La soluzione? Al momento solo una: chi ne soffre dovrebbe assumere un antidolorifico mezz’ora prima dell'atterraggio, che è la fase più a rischio. Altre forme curiose e poco comuni di cefalea sono: la cefalea da tosse, quella da week-end e quella associata all’attività sessuale che, quindi, esiste davvero ;-)