Mestruazioni e allattamento: cos’è e quando arriva il capoparto

L'allattamento al seno dopo il parto blocca il ciclo mestruale. Scopriamo come e quando le mestruazioni tornano e cos’è il capoparto.

 

Dopo la nascita del bambino, con l'allattamento al seno si assiste alla cosiddetta amenorrea da lattazione, ovvero alla mancanza di mestruazioni. La suzione del piccolo, se da un lato stimola la produzione di latte, dall'altro inibisce il meccanismo ormonale legato all'ovulazione, ritardandone il ritorno e dunque un ripristino della normalità. Questo a prescindere che si sia avuto un parto naturale o un taglio cesareo.

La Ginecologa

 

Con il termine capoparto si indica il primo ciclo mestruale che avviene qualche settimana o mese dopo aver messo al mondo il proprio bambino. Questo non va confuso con l’abbondante sanguinamento post-partum che non ha nulla a che vedere con il flusso mestruale e che richiede l’utilizzo di assorbenti specifici post-partum (un consiglio a questo proposito: meglio scegliere prodotti di qualità in 100% cotone, ipollergenici e che minimizzino il rischio di adesione ai punti e alle ferite causate dall’episiotomia).

 

 

Quando arriva il capoparto?

Per ogni donna il capoparto è un'esperienza diversa. Non c'è un termine prestabilito, tutto dipende da vari fattori, per lo più ormonali e legati alla suzione del bambino, oltre che dalla risposta dell'individuale organismo materno: l'amenorrea può durare settimane, mesi, anche più di un anno se si continua ad allattare.

 

In generale, comunque, mano a mano che l'allattamento al seno rallenta, il capoparto si fa più probabile. Questo accade più facilmente quando:

 

  • La frequenza delle poppate si riduce a 4-5 al giorno;
  • Si utilizzano biberon e allattamento artificiale, anche se solo parziale;
  • Si utilizza il ciuccio;
  • Inizia lo svezzamento;
  • Il bambino comincia a dormire tutte la notte.

 

Sappiamo che, più un bambino è attaccato al seno, maggiore è lo stimolo alla produzione del latte attraverso specifici ormoni i quali, a loro volta, inibiscono quelli necessari al ciclo ovulatorio completo e dunque alla fertilità. E' una sorta di "meccanismo di difesa" che l'organismo attua in modo naturale, onde evitare un'altra gravidanza in un periodo di grande richiesta energetica come quello dell'allattamento e del post-partum.

 

 

 

Quando arriva il capoparto occorre smettere di allattare?

Il ritorno del ciclo mestruale non significa la fine dell'allattamento al seno. A differenza di quanto si credeva in passato il latte non diventa "acido", non va a male e non è meno nutriente. Può comunque cambiare leggermente sapore e quindi essere meno gradito dal bimbo, ma nulla di più.

 

 

Si può rimanere incinta durante l'allattamento, prima o dopo il capoparto?

Non avere le mestruazioni non esclude la possibilità di una gravidanza: infatti è comunque possibile ovulare. Certo, gli ormoni in circolo durante l'allattamento sono sufficienti ad indurre la crescita del follicolo, ma di solito non abbastanza da permetterne uno sviluppo totale. A volte, però, può succedere. Ed è lì che si può verificare un nuovo concepimento.

 

Il primo ciclo è spesso anovulatorio, ma non gli altri successivi. Per tali motivi è sempre opportuno, specie dopo il capoparto, ma anche prima, se si dirada l'allattamento, usare metodi contraccettivi efficaci.

 

In ogni caso, qualunque sia il momento in cui si verifica il capoparto, meglio non farsi trovare impreparate e scegliere di proteggersi dalle perdite, che solitamente nei primi cicli sono abbondanti, con prodotti in cotone di qualità che assicurino la massima assorbenza e rispettino le delicate mucose vaginali.

 

Con la collaborazione di Lady Presteril, la gamma completa di assorbenti 100% cotone dentro e fuori.

 Assorbenti Lady Presteril

Scegli il Cotton Power, scegli Lady Presteril!

 

Tutti i vantaggi del cotone:

  • Massima traspirabilità e assorbenza
  • No cattivi odori
  • Previene l’aumento di temperatura e umidità
  • Ipoallergenicità
  • Rispetta il pH fisiologico della pelle
  • Previene la formazione dei batteri
  • Riduce i rischi di irritazioni e prurito intimo
  • Morbidezza e comfort

 Cotton Power Lady Presteril

 

Gli assorbenti Lady Presteril sono gli unici con il nuovo ed esclusivo filtrante hi-dry catturaflusso in 100% cotone per un asciutto mai provato prima.

 

Il cotone utilizzato da Lady Presteril non viene sbiancato con il cloro.

Le 6 lady

Il sesso dopo la menopausa

Lug 01, 2016 / Silver

La menopausa non deve rappresentare la fine della tua vita sessuale, ma anzi un nuovo inizio. Scopri come vivere una sessualità appagante negli anni della maturità. ...

Leggi tutto

Entra nella community!

Instagram

Lo sapevi che…?

Per ossa in salute bevi più acqua e meno bibite gassate

In Italia milioni di donne over 40 soffrono di osteoporosi o di fragilità ossea. E l’alimentazione scorretta è uno dei principali fattori di rischio per questa grave malattia che, purtroppo, si manifesta solo quando ormai la perdita di massa ossea è significativa. Tra le abitudini alimentari dannose c’è anche l’abuso di bevande gassate. Le bibite zuccherate in lattina o in bottiglia contengono acido fosforico, un vero e proprio “rapinatore” di calcio dalle ossa. Altri nemici dello scheletro sono l’alcol e il caffè. I consigli sono di bere acqua, limitare il più possibile le bibite, evitare i superalcolici e concedersi al massimo 1-2 bicchieri al giorno di vino o birra e 3 tazzine al giorno di caffè.