Mestruazioni e allattamento: cos’è e quando arriva il capoparto

    Normalmente il primo ciclo dopo il parto (chiamato capoparto) compare quando si riduce la frequenza delle poppate a 4-5 al giorno, di solito con l'introduzione della prima pappa. Tuttavia può succedere di avere un sanguinamento anche prima, ma è normale se i cicli poi risultano irregolari con ritardi anche di 1-2 mesi finchè si allatta. Di solito i primi cicli dopo il parto sono più abbondanti del solito. E' però anche normale non avere il ciclo mestruale durante tutto il periodo dell'allattamento. Infine può essere ancora normale se non compare la mestruazione entro 3-4 mesi dalla fine dell'allattamento. Superato questo periodo sarà opportuno eseguire degli accertamenti.

    Non avere le mestruazioni non esclude però la possibilità di una gravidanza: infatti l'ovulazione è sempre comunque possibile indipendentemente. Quindi è opportuno usare delle precauzioni se non si desidera una gravidanza e fare un test di gravidanza in caso di dubbio.

    Le 6 lady

    Sindrome premestruale addio con i cibi del buonumore

    Set 27, 2016 / Green

    I 7 alimenti che ti aiutano a combattere la sindrome premestruale e la tristezza dei giorni che precedono il ciclo.

    Leggi tutto

    Entra nella community!

    Instagram

    Lo sapevi che…?

    Contro l’influenza gli antibiotici non servono

    Gli antibiotici sono stati un’invenzione che ha permesso di salvare milioni di vite. Con il passare degli anni, però, questi farmaci sono stati utilizzati in modo scorretto, facilitando l’insorgenza di resistenze: in pratica, i batteri che avrebbero dovuto essere debellati hanno imparato a sopravvivere alle terapie. Ecco perché è importante non abusare mai di questi medicinali ma prenderli solo quando serve, seguendo esattamente le indicazioni del medico. Contro l’influenza, ad esempio, non servono: gli antibiotici combattono i batteri, non i virus. E l’influenza è un’infezione causata da virus. L’unico caso in cui possono essere utili è quando vi sia una complicanza batterica della malattia.