Aumenta il pH e il volume dell’urina, ostacolando così la crescita batterica causa di molte cistiti ricorrenti resistenti agli antibiotici. Un’azione simile ai farmaci diuretici, ma in forma naturale.
Migliora la circolazione, rinforza i muscoli del pavimento pelvico, ricarica le difese dell’organismo. Ma lo yoga può anche aiutare a prevenire le infezioni delle vie urinarie, scopri quali esercizi fare.
Dubbi, ansie, timori, crisi: come deve comportarsi una mamma che sospetta o ha la certezza dell'omosessualità del proprio figlio?
Passata l'estate subentra la tristezza? Ecco come tenere a bada la depressione stagionale.
Dalla A alla Z, le informazioni indispensabili per sapere quando le tue mestruazioni sono normali e quando no.
Dopo il parto o in menopausa la perdita di tonicità dei muscoli del pavimento pelvico può comportare spiacevoli perdite di urina. Scopri come prevenirle con gli esercizi Kegel.
Dal concepimento alla nascita, i sintomi, i test e le analisi da fare in gravidanza. Ecco un piccolo promemoria per avere le idee chiare sul da farsi.
La separazione di due genitori può mettere a dura prova l’equilibrio di un bambino e di un adolescente, ma in modi diversi. I consigli per sostenerli al meglio.
Il wc non è un buco nero dove gettare di tutto. Tamponi e assorbenti possono creare problemi alle tubature e all’ambiente. Ecco perché vanno smaltiti correttamente.

Le 6 lady

Ti senti sempre stanca? Forse ti manca il ferro!

Giu 09, 2016 / White

Se hai mestruazioni molto abbondanti, e ti senti sempre stanca, forse i tuoi livelli di ferro sono bassi: ecco cosa mangiare per combattere la carenza di ferro. ...

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

 

Lo sapevi che…?

Macchie della pelle? Meglio non sottovalutarle

Sottoporsi a una visita dermatologica per far controllare nei e macchie sulla pelle è importante: una macchia, infatti, non sempre è solo un problema estetico. Si può trattare di una cheratosi: sono macchie scure benigne, ma che vanno tenute sotto controllo dal momento che con il tempo possono evolvere in tumore. Stesso discorso per i nei: per lo più si tratta di lesioni benigne che non devono preoccupare, ma in alcuni casi, sebbene rari, sono correlate ad un pericolo maggiore di incappare in un melanoma, il più noto dei tumori della pelle. Tra le principali caratteristiche di allarme, i nei “brutti” misurano 5-12 mm, hanno margini irregolari e mal definiti e si modificano nel tempo.

Cistiset Advance