La fiamma si è spenta: sarà crisi?

Non so più da quanto tempo io e mio marito non abbiamo una vita sessuale degna di questo nome… E’ l’inizio della fine del nostro matrimonio?

 

SilverDa molto tempo Carlo è distratto e stanco, e anche io sento che ho sempre meno voglia di intimità. E’ difficile da ammettere, ma credo che abbiamo un grosso problema. Ci pensavo proprio ieri, mentre rifacevo il nostro letto, perché improvvisamente mi sono ricordata delle condizioni in cui lo lasciavamo quando l’intesa era al top: un campo di battaglia! Ora mi sembra passato un secolo, e se guardo a quelle lenzuola così poco sgualcite, a quella forma impressa sul materasso come di chi si sia addormentato di sasso senza più muoversi fino al risveglio, ho l’immagine plastica del nostro rapporto. Ognuno dalla sua parte.

 

Quando è successo che abbiamo smesso di cercarci? Di desiderarci? Di essere complici?

 

E’ vero, anche io mi sono molto lasciata andare. Il fatto è che da quando sono entrata menopausa mi sono sentita all’improvviso più vecchia e pesante, anziché più libera, in più la partenza dell’ultimo figlio ha lasciato in casa una sensazione di vuoto davvero deprimente. Insomma, un po’ la noia e le preoccupazioni per cose spicciole da parte mia, un po’ il poco tempo e l’apatia da parte sua, hanno finito per togliere la poesia al nostro rapporto.

 

Ora, se osservo le nostre vite dal di fuori, mi sembra che siamo diventati due estranei che ben poco hanno da condividere se non un pasto, e un paio d’ore sul divano, fianco a fianco, a guardare qualche inutile show alla tv prima di andare a dormire. Ho provato a parlarne con mia sorella Olga, che ha solo due anni meno di me e si sta separando. Mi ha detto di stare attenta, che sono segnali da non trascurare. Che anche lei e Claudio avevano iniziato così, con lei che non aveva mai voglia di fare l’amore e trovava scuse di vario tipo, e lui alla fine non l’ha cercata più. E poi ha scoperto perché: aveva trovato un’altra ben più disponibile!

 

Le parole di Olga mi hanno preoccupata, ma so anche che in lei in questo momento c’è tanta amarezza, e che vede tutto grigio perché sta soffrendo ed è arrabbiata. Io non credo che mio marito abbia un’amante, o che stia cercando altrove quello che non trova a casa, come del resto io non mi sto guardando intorno, eppure è come se ci fossimo congelati, come se avessimo messo una pietra sopra l’idea di continuare ad avere una vita sessuale appagante come quando eravamo più giovani.

 

Devo trovare dentro di me la forza per ribellarmi a questo stato di cose. Forse anche Carlo la pensa così, e io non me ne accorgo. A volte temo di non piacergli più. Certo, il mio corpo sta cambiando, ora sono più in carne di un tempo, ho più segni di espressione, forse un aspetto dimesso. Ne ho parlato di recente con la mia ginecologa.

 

La Ginecologa

La mancanza di desiderio all'interno di una coppia non è per forza indice di una crisi, ma è sicuramente un campanello d'allarme che è necessario tenere in considerazione. Uno scarso desiderio però potrebbe dipendere anche da una condizione in cui l'attività sessuale sia fonte di ansia, tensione o dolore e che quindi porta ad allontanarsi dal desiderio, proprio per evitarne le conseguenze. D’altro canto, l'avvento della menopausa comporta delle modificazioni fisiologiche, che si riflettono anche sulla dimensione psicologica di una donna, che spesso è sottoposta ad alterazioni del tono dell'umore, che potrebbero avere conseguenze sul desiderio sessuale. Due donne su tre lamentano sintomi menopausali, tra questi il calo del desiderio risulta essere al terzo posto tra i sintomi lamentati insieme alle vampate di calore e dopo i disturbi del sonno e il calo di energia. Detto questo, se ci tiene al suo matrimonio, deve trovare la via giusta per riaccendere la fiamma.

 

La dottoressa ha proprio ragione. E io so che esiste un modo. Devo trovare quello migliore per noi. Da domani, si cambia rotta! Prima tappa: il negozio di lingerie…

 

Le 6 lady

Fare la mamma single? Una scelta difficile

Set 27, 2016 / Green

Sono incinta. L’ho scoperto da qualche giorno e da allora non faccio che piangere senza decidere come comportarmi. Sarò una mamma single? O rinuncerò? 

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

 

Lo sapevi che…?

Migliore o peggiore? No, diverso. E’ il cervello femminile

Sei più multitasking di tuo marito? Certo, sei una donna! E lui è più bravo di te nel leggere le mappe? Ovvio, è un maschio! Ebbene, quelli che una volta erano dei luoghi comuni sono stati dimostrati scientificamente. Esistono differenze tra uomini e donne, risultato di effetti avvenuti nel corso di millenni e che coinvolgono la genetica, gli ormoni, il cervello, e che non implicano alcun giudizio di inferiorità o superiorità. In generale, il cervello dell'uomo segue schemi più basati sulla razionalità, mentre nella donna il funzionamento sarebbe maggiormente di tipo intuitivo. Nell'uomo, inoltre, il funzionamento dei circuiti nervosi è più rigido, mentre è più plastico nella donna.

Cistiset Advance