La corsa “alternativa”: addominali, affondi, squat & co.

Allenare i muscoli di sostegno, in particolare gli addominali e i muscoli anteriori delle cosce: ti spiego perché serve così tanto.

 

Ciao #ladyrunner, come stanno andando gli allenamenti? Scommetto che sei riuscita ad aumentare il ritmo e la durata della tua corsa e ora ti senti meglio. Bene così, devi continuare su questa strada. Ma in questo post voglio raccontarti quello che mi è successo qualche tempo fa. Presa dalla foga dell’allenamento, con una gran voglia di migliorare la mia corsa, mi sono “dimenticata” di un particolare importante: allenare i muscoli di sostegno. Con la conseguenza che mi sono ritrovata vittima di un brutto infortunio, che ci ha messo parecchio a passare.

 

Cosa significa allenare i muscoli di sostegno?

 

Significa creare una base utile a sostenere, proprio come dice la parola stessa, il tuo corpo durante e dopo l’allenamento. Sembra una cosa di poco conto, invece è fondamentale. Quando corri sviluppi molto i muscoli del gluteo e del bicipite femorale, mentre i muscoli anteriori e superiori (gli addominali) restano più “molli” creando quindi uno squilibrio che può dar luogo a spiacevoli infortuni e dolori.

 

Ed ecco allora la necessità di lavorare con affondi, crunch e squat. Sì, hai capito benissimo. Sono proprio gli stessi esercizi che ti consigliano in palestra.

 

Non servono serie massacranti e non serve nemmeno ripeterli all’infinito. Per iniziare basta eseguire 10 addominali, affondi e squat ogni giorno, magari ripetendo per due o tre volte. Oltre a rafforzare i muscoli delle gambe, questi esercizi servono anche a farti migliorare la postura nella corsa.

 

Ma c’è di più: mancano poche settimane prima di sfoggiare il bikini in spiaggia… E un po’ di addominali e squat, insieme alla tua sana alimentazione da runner, ti faranno arrivare alla prova costume in perfetta forma e pronta per affrontare le gare di beach volley al mare senza fatica!

 

Non ti piace proprio fare gli addominali? Allora prima di salutarti ti lascio un consiglio facile facile: ti ricordi quando da piccola giocavi all’hula hoop? Ecco, è un gioco divertente che allena proprio la muscolatura addominale e in particolare le fasce oblique, rassodando e asciugando il punto vita. Il consiglio è di praticarlo tutti i giorni, vedrai che benefici!

 

RUBRICA A CURA DI RAFFAELLA CAGNAZZO



Giornalista e blogger. Appassionata runner e apprendista fotografa; instancabile viaggiatrice; velista entusiasta.
MyBlackSunglasses.com - Instagram

 

 

Le 6 lady

10 cose da sapere sull’igiene intima quotidiana

Mag 02, 2016 / Violet

Consigli e accortezze utili per preservare il tuo benessere intimo e farti sentire sempre fresca e a posto, durante tutto il ciclo mensile.

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

  • Iscriviti al programma!

Seguimi sui social!

 

Lo sapevi che…?

Contro l’influenza gli antibiotici non servono

Gli antibiotici sono stati un’invenzione che ha permesso di salvare milioni di vite. Con il passare degli anni, però, questi farmaci sono stati utilizzati in modo scorretto, facilitando l’insorgenza di resistenze: in pratica, i batteri che avrebbero dovuto essere debellati hanno imparato a sopravvivere alle terapie. Ecco perché è importante non abusare mai di questi medicinali ma prenderli solo quando serve, seguendo esattamente le indicazioni del medico. Contro l’influenza, ad esempio, non servono: gli antibiotici combattono i batteri, non i virus. E l’influenza è un’infezione causata da virus. L’unico caso in cui possono essere utili è quando vi sia una complicanza batterica della malattia.

Cistiset Advance