La corsa “alternativa”: addominali, affondi, squat & co.

Allenare i muscoli di sostegno, in particolare gli addominali e i muscoli anteriori delle cosce: ti spiego perché serve così tanto.

 

Ciao #ladyrunner, come stanno andando gli allenamenti? Scommetto che sei riuscita ad aumentare il ritmo e la durata della tua corsa e ora ti senti meglio. Bene così, devi continuare su questa strada. Ma in questo post voglio raccontarti quello che mi è successo qualche tempo fa. Presa dalla foga dell’allenamento, con una gran voglia di migliorare la mia corsa, mi sono “dimenticata” di un particolare importante: allenare i muscoli di sostegno. Con la conseguenza che mi sono ritrovata vittima di un brutto infortunio, che ci ha messo parecchio a passare.

 

Cosa significa allenare i muscoli di sostegno?

 

Significa creare una base utile a sostenere, proprio come dice la parola stessa, il tuo corpo durante e dopo l’allenamento. Sembra una cosa di poco conto, invece è fondamentale. Quando corri sviluppi molto i muscoli del gluteo e del bicipite femorale, mentre i muscoli anteriori e superiori (gli addominali) restano più “molli” creando quindi uno squilibrio che può dar luogo a spiacevoli infortuni e dolori.

 

Ed ecco allora la necessità di lavorare con affondi, crunch e squat. Sì, hai capito benissimo. Sono proprio gli stessi esercizi che ti consigliano in palestra.

 

Non servono serie massacranti e non serve nemmeno ripeterli all’infinito. Per iniziare basta eseguire 10 addominali, affondi e squat ogni giorno, magari ripetendo per due o tre volte. Oltre a rafforzare i muscoli delle gambe, questi esercizi servono anche a farti migliorare la postura nella corsa.

 

Ma c’è di più: mancano poche settimane prima di sfoggiare il bikini in spiaggia… E un po’ di addominali e squat, insieme alla tua sana alimentazione da runner, ti faranno arrivare alla prova costume in perfetta forma e pronta per affrontare le gare di beach volley al mare senza fatica!

 

Non ti piace proprio fare gli addominali? Allora prima di salutarti ti lascio un consiglio facile facile: ti ricordi quando da piccola giocavi all’hula hoop? Ecco, è un gioco divertente che allena proprio la muscolatura addominale e in particolare le fasce oblique, rassodando e asciugando il punto vita. Il consiglio è di praticarlo tutti i giorni, vedrai che benefici!

 

RUBRICA A CURA DI RAFFAELLA CAGNAZZO



Giornalista e blogger. Appassionata runner e apprendista fotografa; instancabile viaggiatrice; velista entusiasta.
MyBlackSunglasses.com - Instagram

 

 

Le 6 lady

Effervescente, con e senza ali!

Giu 09, 2016 / Pink

Sei una donna frizzante, che vuole sentirsi sempre attiva anche durante le mestruazioni? Segui i nostri consigli e trova l’assorbente che fa per te.

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Seguimi sui social!

 

Lo sapevi che…?

In premenopausa aumenta il rischio di gravidanza

Molte donne pensano di essere protette durante il periodo che precede l’arresto delle mestruazioni. Ma non è così. Anche se il tasso di fertilità è minimo, alcuni cicli sono ancora fecondi e non è possibile prevedere quali siano. Meglio parlarne con il ginecologo, così da scegliere un idoneo metodo contraccettivo. Attenzione ad affidarsi alla contraccezione naturale, perché le mestruazioni sono spesso irregolari e non si riesce a conoscere il momento esatto dell'ovulazione. In premenopausa si riduce la durata del ciclo, per cui il flusso non compare più ogni  28 giorni, ma ogni 22-24. Inoltre, si verifica un anticipo dell’ovulazione, che avviene qualche giorno prima della metà del ciclo.

Cistiset Advance