I falsi miti più assurdi sulle mestruazioni in estate

Intorno alle mestruazioni esiste da sempre una mitologia priva di fondamento. Pregiudizi e convinzioni che in estate sembrano raggiungere il culmine dell’assurdità.

 

#1 IL BAGNO IN MARE TI BLOCCA IL FLUSSO MESTRUALE

 

White

Ti ricordi di quando, da piccola, le amiche o le vecchie zie ti dicevano di non fare il bagno in mare nei giorni delle mestruazioni perché rischiavi di bloccarle e di procurarti grossi guai? Ebbene, se lo sentono dire anche molte ragazzine di oggi, un po’ come Alice. Perché nonostante passino gli anni, nonostante siamo tutte su internet e sui social network… certe convinzioni pseudoscientifiche sono dure a morire!

 

Ma torniamo al nostro bagno in mare. Non puoi farlo??? E’ FALSO! Non fermerai in alcun modo il ciclo anche se sguazzi felice come un pesce, semmai il flusso si ridurrà un pochino per poi riprendere con la stessa intensità di prima. Del resto, per accorgertene ti basterà munirti di tampone interno e, pronta a “trasgredire”, buttarti in acqua nei torridi pomeriggi delle tue agognate vacanze estive. Ti accorgerai che… beh, non succederà proprio nulla. Sfatato, quindi, il primo mito.

 

Certo, magari se sei in preda ai crampi e non sei al top della forma il contatto con l’acqua molto fredda potrebbe essere un po’ traumatico, ma non certo perché il tuo flusso mestruale potrebbe interrompersi e il sangue ristagnare dentro il tuo utero!

 

 

#2 IL FLUSSO MESTRUALE ATTIRA GLI SQUALI

 

Veniamo ad un altro mito davvero gustoso: se fai il bagno in mare e ti arrivano le mestruazioni proprio in quel momento potresti attirare gli squali che fiutano il sangue. Ora, per prima cosa, dovremmo dare per assodato che le acque in prossimità delle nostre coste siano infestate da squali famelici, il che, come sappiamo, non risulta. Ci sono, certo, questi grandi predatori delle acque, ma di solito nuotano in profondità, in zone più lontane rispetto a quelle in cui normalmente fai il bagno. Detto questo, anche fosse, quanto sangue dovresti perdere e lasciare come traccia nella corrente per poter attirare branchi di pescecani in attesa di una possibile preda da spolpare?

 

Stai tranquilla, e se ti arrivano le mestruazioni proprio mentre ti stai godendo un bagno nelle placide acque del tuo mare preferito, beh, non ti resta che tornare a riva, cercare una toilette e indossare un tampone sotto lo slip del costume. Facile e certo non pericoloso!

 

 

#3 I TAMPONI SONO PERICOLOSI, IL CORDONCINO PUO’ SPEZZARSI

 

A proposito di tamponi. Noi donne tendiamo ad usare questi dispostivi igienici più frequentemente in estate, perché sono molto pratici. Li possiamo indossare con il bikini e non si notano sotto i leggings o i vestitini corti e leggeri. Inoltre, per quanto confortevoli siano gli assorbenti in puro cotone al 100% che ci garantiscono una sensazione di asciutto a lungo, permettendo anche alla pelle di respirare, con l’afa sudiamo di più: ecco perché interrompere almeno per qualche ora il contatto con l’assorbente è una piacevole libertà.

 

Detto questo, a chi non è capitato di sentire la favola del tampone interno che rimane nel corpo risalendo verso l’utero con il rischio di provocare infezioni sistemiche e setticemia? Diciamoci la verità, è un timore neppure tanto nascosto che abbiamo avuto tutte, magari quando avevamo 15-16 anni e credevamo a tutto quello che ci raccontavano.

 

Anche in questo caso, no panic! Avrai notato che il cordoncino che serve a sfilare il tampone non è attaccato solo nella porzione finale ma è cucito per tutta la lunghezza dell’assorbente, pertanto non si può spezzare così facilmente. Del resto, quando mai ti è capitato?

 

Se poi, malauguratamente, dovesse anche succedere, non devi fare altro che recarti dal tuo ginecologo o ad un pronto soccorso, o ancora presso il consultorio e fartelo estrarre delicatamente. Ti accorgerai che in realtà il tampone è rimasto esattamente dov’era, in vagina, e non si è mosso da lì anche se privato del cordoncino.

 

 

#4 IN QUEI GIORNI EVITA DOLCI, PIANTE E… IL PARRUCCHIERE!

 

Altre favole sulle mestruazioni che in estate sembrano moltiplicarsi?

 

  • Con le mestruazioni non puoi fare la conserva di pomodoro o preparare dolci, perché la prima inacidisce, e i secondi si smontano. FALSO!
  • Con le mestruazioni fai seccare le piante. FALSO!
  • Con le mestruazioni è meglio non andare dal parrucchiere perché la tinta non prende e le acconciature si afflosciano. FALSO!
  • Con le mestruazioni è meglio usare la gonna perché gli indumenti stretti le bloccano. FALSO!

 

Se ne conosci qualcun’altra segnalacela pure… giusto per farci due risate.

 

Goditi l’estate in piena libertà, anche con le mestruazioni. Prendi treni, navi, aerei e motoscafi, programma viaggi all’estero ed escursioni nei parchi naturali più belli, vai al mare o in montagna, unisci relax e avventura, secondo le tue preferenze e le tue possibilità economiche. Sappi che se c’è qualcosa che ti può fermare, o rovinare le vacanze, non devono essere le mestruazioni :)

 

UN CONSIGLIO DA AMICA

Amica

PUOI PROGRAMMARE I TEMPI E LE MODALITÀ DELLE TUE VACANZE IN ARMONIA CON I RITMI DEL TUO CORPO E CON LE SUE ESIGENZE MA SOLO QUESTI DEVONO ESSERE I TUOI CRITERI DI SCELTA SU COME TRASCORRERE L’ESTATE. E I MITI SULLE MESTRUAZIONI… LASCIALI ALLE USCITE CON GLI AMICI, QUANDO HAI VOGLIA DI ANIMARE LA SERATA CON QUALCHE LEGGENDA METROPOLITANA DIVERTENTE E INNOCUA. GIUSTO A QUELLO SERVONO!

 

Con la collaborazione di Lady Presteril, la gamma completa di assorbenti 100% cotone dentro e fuori.

Assorbenti Lady Presteril

Sensibilmente... Lady Presteril!

 

Tutti i vantaggi del cotone:

  • Massima traspirabilità e assorbenza
  • No cattivi odori
  • Previene l’aumento di temperatura e umidità
  • Ipoallergenicità
  • Rispetta il pH fisiologico della pelle
  • Previene la formazione dei batteri
  • Riduce i rischi di irritazioni e prurito intimo
  • Morbidezza e comfort

 

Gli assorbenti Lady Presteril sono gli unici con il nuovo ed esclusivo filtrante hi-dry catturaflusso in 100% cotone per un asciutto mai provato prima.

Il cotone utilizzato da Lady Presteril non viene sbiancato con il cloro.

Le 6 lady

Queste vampate mi stanno facendo impazzire

Lug 01, 2016 / Silver

Da un po’ di tempo le vampate della menopausa sono diventate un problema. Soprattutto perché si verificano in piena notte, svegliandomi e scombussolandomi tutta... ...

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

mese del benessere intimo

 

Lo sapevi che…?

Un motivo in più per smettere di fumare? Respirare

Hai una tosse fastidiosa, che non passa? Se sei una fumatrice, probabilmente per te tosse, catarro e mancanza di respiro sono sintomi apparentemente normali. Attenzione però, perché possono essere i campanelli d'allarme di una grave malattia respiratoria nota come BPCO, ovvero Broncopneumopatia cronica ostruttiva. Si tratta di una patologia invalidante molto diffusa ma spesso riconosciuta troppo tardi, anche 4 anni dopo la sua insorgenza. La BPCO colpisce solitamente intorno ai 40 anni e nella gran parte dei casi è causata dal fumo. Buttare le sigarette è il modo più efficace per ridurre il rischio di BPCO e la progressione della malattia, migliorando la qualità della vita e del respiro. 

Cistiset Advance
Ti piacerebbe ricevere
un consulto gratuito
per un PROBLEMA INTIMO?