Come ingannare la fame nervosa che assale in certi giorni

7 consigli per placare il desiderio di dolci prima del ciclo o quando sei particolarmente stressata.

 

Fame nervosa quando sei sotto stress? E’ un classico. Del resto, mangiare “compulsivamente” è la cosa più facile da fare per placare quell’ansia improvvisa, quel senso di frustrazione che ogni tanto ti coglie: aprire il frigo o la dispensa, e afferrare qualcosa di commestibile che sia, possibilmente, terribilmente dolce e orribilmente calorico.

 

A Beatrice, che ha un lavoro stressante e una vita molto movimentata, purtroppo capita spesso. E a te succede? Magari in concomitanza con alcuni periodi molto precisi del ciclo mensile? Se è così, certo, noi donne siamo un po’ penalizzate rispetto agli uomini, che non hanno idea di che cosa significhi combattere con i picchi di estrogeni o con la malinconia premestruale.

Lady

 

Ci sono donne la cui fame nervosa si presenta durante l’ovulazione, altre che, invece, sono irresistibilmente attratte dai carboidrati nei giorni che precedono l’arrivo del flusso mestruale. E’ importante stabilire in che fase del mese sei soggetta a questo desiderio di “abbuffarti” perché, se lo sai, sai anche che la puoi prevenire.

 

Intanto, una precisazione: la fame nervosa non è un problema delle donne e non è necessariamente legato al ciclo mensile. Ci sono molteplici fattori che entrano in gioco quando sei tentata dal cibo come sostituto di qualcos’altro. Perché è questa la chiave di tutto: il cibo come ricompensa, il cibo che sostituisce altro, il cibo che funge da conforto e da ansiolitico.

 

 

È, in realtà, un meccanismo antico, che si genera nell’infanzia. Il bambino trova nel cibo – che in origine è rappresentato dal seno materno o dal biberon – non solo la fonte del nutrimento, ma anche uno strumento versatile che serve a placare la paura, che funge da sonnifero, che gratifica e consola.

 

Il cibo è tutto questo, e non smette mai di esserselo. Ecco perché, quando ti senti sola, annoiata, frustrata, arrabbiata, impaurita come una bambina, il primo impulso è quello di ricorrere al cibo. A cose dolci che inducono la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore. Quando sei giù, mangiare ti fa stare meglio. È facile e automatico. Succede e tutte e a tutti, non devi vergognartene.

 

Ma in te come donna, subentra un altro fattore ed è qui, che puoi intervenire. È il fattore ormonale, che influenza un po’ tutta la sfera delle emozioni e dei sentimenti. Puoi uscirne cercando di capire perché e quando ti vengono gli attacchi.

 

Potresti essere in fase premestruale. E in quei giorni si verifica un calo della serotonina che regola il tuo equilibrio psichico. Se ne produci troppo poca il tuo corpo ti manda dei segnali– tra cui lo stimolo della fame e in particolare di cibi dolci – perché mangiando si ha un breve innalzamento dei valori.

 

Come bloccare tutto ciò?

  • Tieni una sorta di diario della fame, così sai in che fase del ciclo è più probabile che si manifesti;
  • Assecondala! Ma non puntando su cibi calorici, quanto su quelli che saziano, gratificano e non fanno ingrassare. Esistono cibi così? Certo! Che ne dici di una bella mela succosa e croccante? Ha poche calorie, un basso indice glicemico, tantissime fibre, vitamine e minerali. Ti fa bene, è dolce e non ti fa sentire in colpa. Ma ci sono anche altri frutti: l’ananas, ad esempio, oppure una banana ricca di magnesio e potassio, l’anguria in estate o un’arancia rossa in inverno;
  • Per ingannare il tuo stomaco e indurre una produzione di endorfine (altre molecole del buonumore) fai moto. Una camminata a passo veloce, le scale di casa 2-3 volte, qualche semplice esercizio di squat o un giro in bicicletta: trova tu il tipo di attività fisica giusta per te, utile a farti scordare il cibo per un po’ e migliorare il tuo umore;
  • Mai troppo a lungo a stomaco vuoto: mangia meno, ma più spesso, facendo spuntini light;
  • Sei giù di morale? Gratificati facendo una bella lista delle cose che ti fanno stare bene e inizia a concedertele proprio nei giorni più a rischio;
  • Bevi acqua: inganna lo stomaco ed è utile a placare il languorino quando inizia a presentarsi;
  • Svuota dispensa e frigo dal cibo spazzatura. Come si dice: occhio non vede…

 

Insomma, se la fame nervosa è un meccanismo di gratificazione naturale in certi periodi del mese, puoi però evitare di avere conseguenze sul tuo peso semplicemente usando un po’ di furbizia, senza sentirti in colpa. Amati, rispettati e non punirti. Accetta la tua fame nervosa, proprio come accetti il tuo corpo e i suoi tempi. È la prima regola, quella d’oro!

 

IL CONSIGLIO DELLA GINECOLOGA

La Ginecologa

NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI QUELLO CHE VIENE DEFINITO COMUNEMENTE SINDROME PREMESTRUALE RIGUARDA SBALZI D'UMORE, TENSIONE MAMMARIA E RITENZIONE IDRICA CON AUMENTO PONDERALE, DESIDERIO DI AUMENTARE L'APPORTO DI CIBO E SOPRATTUTTO DI DOLCI. PER QUANTO RIGUARDA L’IRRITABILITÀ E LA TENSIONE EMOTIVA, SI RIVELA PARTICOLARMENTE EFFICACE L’IMPIEGO DEL MAGNESIO. DOVE TROVARLO? IN MOLTI SUPPLEMENTI ALIMENTARI, MA PRIMA ANCORA NEL CIBO: NOCI, SEMI, PINOLI, BANANE, VERDURE A FOGLIA VERDE, PESCE, CEREALI INTEGRALI, LEGUMI E YOGURT.

Le 6 lady

Quando a scuola il bullo è femmina

Mag 23, 2016 / White

Il bullismo al femminile: quando le bulle sono un gruppetto di ragazze della tua scuola. Da cosa deriva tanta rabbia?

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

 

Lo sapevi che…?

I 6 consigli per il cuore delle donne

Lo dice la Harvard School of Public Health: una donna non fumatrice che fa sport e ha una dieta salutare presenta un rischio cardiaco inferiore del 92% rispetto a una donna che non ha questo stile di vita. Inoltre, si abbassa anche la probabilità di avere altri fattori di rischio, come la pressione alta o il diabete. Come puoi preservare la salute del cuore? Non fumare, guarda la tv per meno di 7 ore alla settimana, fai almeno 2 ore e mezza di esercizio fisico a settimana, segui una dieta ricca di vegetali, legumi e cereali integrali e povera di carni rosse e zuccheri, mantieni un indice di massa corporea normale.

Cistiset Advance