Cammina cammina…

Passo dopo passo sto ritrovando la forma fisica, la salute e il benessere mentale. La menopausa è acqua passata, ora sarà tutta un’altra vita!

 

Lady

Dopo la partenza di Silvia per la Germania per un po’ mi sono sentita di nuovo persa. Sebbene fossi preoccupatissima per il fatto che mia figlia non riuscisse a trovare un lavoro che le desse soddisfazione, comunque il fatto di dovermi di nuovo occupare di lei mi faceva sentire importante, di nuovo pienamente “mamma”.

 

Per fortuna che il suo professore della tesi l’ha contattata per proporle un dottorato di ricerca su non so quale esponente dell’esistenzialismo tedesco e lei è partita felicissima. La mia piccola è una futura accademica! Che soddisfazione. Io, invece, di me non ero soddisfatta per nulla. Stavo di nuovo ingrassando, e la pressione non accennava ad abbassarsi.

 

La dottoressa, però, insisteva a non volermi dare le pastiglie:

La Ginecologa 

Anna secondo me lei non è da cura farmacologica, può migliorare la sua circolazione, ridurre il colesterolo e incrementare la massa ossea solo modificando dieta e stile di vita. Ma deve incominciare ora!”

 

Facile a dirsi…

 

Prima cosa, odio fare ginnastica. Da sempre. Non sono mai andata in palestra, non sono per nulla agile e mi vergognavo anche da ragazza a fare gli esercizi a scuola, perché ero un’imbranata totale. Figuriamoci ora che ho più di 50 anni!

 

La dieta la sto seguendo, sicuramente mangio più sano di prima ma non sono molto costante. Solo che la pressione non si abbassa solo aumentando le porzioni di frutta e verdura e riducendo le dosi di sale, ci vuole anche il movimento. Ed era proprio questo mi mancava.

 

La soluzione me l’ha servita mia sorella su un piatto d’argento. Mi ha convinta a… camminare!

 

Eh già, perché cosa fa lei ormai da tempo? Si veste comoda e cammina almeno 30-40 minuti al giorno. Dice che questo basta questo a ridurre del 30% il rischio di un sacco di malattie dell’età, dal tumore al seno all’osteoporosi, fino alle malattie del cuore. E io che credevo di dovermi ammazzare di addominali, piegamenti e pesi!

 

Così Olga mi ha proposto di provare il nordic walking, insieme. Sembra un modo divertente per allenare le gambe, il fiato, ma anche le braccia e il busto perché si deve camminare con i bastoncini da neve. E poi ogni tanto ci si ferma per fare un po’ di esercizi sul posto. Dicono che sia adatto anche alle donne della nostra età.

 

E così sto provando, anzi, stiamo provando. Siamo un bel gruppo di over 50 e 60, ci divertiamo e ogni tanto organizziamo addirittura delle uscite più lunghe che prevedono un pernottamento in un b&b. Camminando sto acquistando tonicità e sicurezza in me stessa, e poi sta succedendo una cosa curiosa: da quando sono impegnata con queste uscite e sto meno in casa, mio marito è diventato improvvisamente geloso! Sarà che mi vede più pimpante e attiva, che ogni tanto ricevo telefonate e inviti dai nuovi amici del gruppo, e che grazie al fatto che mi sento meglio fisicamente mi sto anche curando di più.

 

Ultimamente sto anche pensando di cambiare look: via questo color topo dai capelli, e basta con questa mezza lunghezza da “signorina buonasera”! Voglio uno dei nuovi tagli che si usano ora, un bel bob sfilato, ad esempio, con una frangetta ariosa… E se Carlo si ingelosisce, ne avrà ancor più ragione! Chissà che non sia un modo per riaccendere la scintilla anche tra di noi.

 

Cammina cammina… mi sto finalmente lasciando la menopausa alle spalle. Ora sarà tutta un’altra vita!

 

Le 6 lady

Esigente fa rima con… assorbente!

Mag 23, 2016 / Violet

Quando si parla di mestruazioni e assorbenti, hai tutto il diritto di proteggere la tua salute intima e di coccolarti soprattutto nei giorni di maggior disagio. ...

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

 

Lo sapevi che…?

Hai 3 buone ragioni per mangiare con calma

Mangiare con calma, dedicando al pasto almeno 20 minuti, può favorire la perdita di peso e il benessere del tuo organismo. Se mangi in fretta, hai un maggior rischio di presentare nel sangue bassi livelli di colesterolo “buono” HDL e alte concentrazioni di glucosio, il che non è mai un bene. Devi anche sapere che, durante un pasto, il segnale di sazietà arriva al cervello dopo 20 minuti da quando inizi a mangiare, quindi se ti abbuffi troppo velocemente rischi di introdurre più calorie del necessario e di digerire peggio perché non dai tempo agli alimenti di essere pre-digeriti in bocca grazie all'azione della saliva. Il segreto? masticare ogni boccone per almeno 30 secondi.

Cistiset Advance