Bella sempre, ma ancor di più durante l’ovulazione

Sapevi che in fase ovulatoria la donna raggiunge il “picco” della sua seduttività? La ragione è legata agli ormoni e all’istinto di conservazione della specie.

 

Green

Sono quei 2-3 giorni al mese che vorresti durassero sempre, quelli in cui accade il miracolo: ti guardi allo specchio e ti vedi… Al top! Della bellezza, della forma fisica, della seduttività, dell’energia e della vitalità. E il bello è che quell’immagine così gratificante che lo specchio ti rimanda non è fasulla, non è frutto di una tua distorta fantasia. Esiste davvero.

 

Ci hai mai fatto caso che questo succede più o meno sempre nello stesso periodo del mese, ovvero circa a metà tra una mestruazione e l’altra? Il motivo è che, all’origine di quel picco di forma fisica, ci sono i tuoi ormoni, perché diventi più bella, proprio come un fiore nel pieno della sua fioritura, quando sei “pronta” per una eventuale gravidanza. Insomma, durante l’ovulazione.

 

E’ un fatto di natura, potremmo dire, che molto ha a che fare con le leggi biologiche della riproduzione umana e della conservazione della specie. Del resto, oltre ad essere una meravigliosa creatura fatta di cuore, mente e anima, sei prima di tutto una donna con un corpo che ha le sue regole, i suoi cicli e i suoi istinti di conservazione.

 

Una caratteristica della specie umana, che la differenzia da quasi tutti gli altri mammiferi, è che la fertilità non è legata a periodi dell’anno precisi, in cui si concentrano gli accoppiamenti. Ogni donna, certo, nasce con una dotazione di ovuli che le permetteranno di essere feconda, quindi di poter concepire e portare avanti una gravidanza, per un lasso di tempo che varia tra i 30 e i 40 anni, ma in linea di massima all’interno di questo lungo periodo non ci sono fasi “refrattarie”. Se non ci sono cause mediche che possano impedirlo, una donna fertile che abbia rapporti sessuali con un uomo fertile senza usare un metodo contraccettivo è sempre in grado di concepire. Anche se è un po’ in là con gli anni.

 

Le probabilità non si riducono a novembre per poi aumentare a giugno. La donna può restare incinta in ogni periodo dell’anno, ma rimane comunque un “animale” che ha dei picchi di fertilità che in qualche modo devono palesarsi all’altro sesso affinché possano aumentare le possibilità di un concepimento. In pratica accade che i giorni dell’ovulazione, in cui l’ovulo maturo viene espulso dalle ovaie ed è pronto per essere fecondato, sono proprio quelli che coincidono anche con l’essere al top dell’avvenenza. Il richiamo sessuale in quei giorni è massimo, così come lo è il desiderio sessuale.

 

Non è un caso, perché la natura non fa mai nulla tanto per fare. Logicamente c’entrano gli ormoni: in fase ovulatoria c’è la massima concentrazione nel sangue di estrogeni, che regalano:

 

  • Pelle più luminosa e compatta
  • Occhi più lucenti
  • Ottimo metabolismo e miglior smaltimento dei liquidi
  • Capelli pieni di vita, lucidi e morbidi
  • Euforia, ottimismo, voglia di fare, energia, creatività

 

Contemporaneamente salgono anche i livelli di testosterone, l’ormone maschile responsabile della libido e della risposta sessuale. Risultato? Sei davvero più bella, ti senti più sicura di te, hai più voglia di fare l’amore e tendi a farlo sapere agli altri, in primis al “potenziale” fecondatore.

 

L’aumento di estrogeni e di testosterone induce anche una piccola modifica nel tuo odore personale. Sono i tanto decantati feromoni, quel “profumo di donna” che fa impazzire il sesso opposto e che non andrebbe mai coperto con altro genere di fragranza, per quanto piacevole.

 

Se hai una relazione stabile puoi goderti quei giorni di grazia con il tuo partner e naturalmente – se le condizioni lo permettono – provare a mettere in cantiere un bambino. Se sei single è il momento giusto per uscire e provare a conoscere nuove persone, perché oltretutto sei anche più socievole e bendisposta verso gli altri. Se un flirt non ti interessa, puoi prendere esempio da Stefania e fare tantissime altre cose: sperimentare nuovi look, fare un colloquio di lavoro, programmare un qualunque cambiamento, darti all’arte o all’artigianato, fare un breve viaggio, iniziare un progetto o… Beh, l’unica cosa che forse sarebbe meglio evitare è lo shopping: sulla scia dell’entusiasmo potresti rischiare di spendere troppo e di acquistare abiti audaci che poi, nella fase down del mese, rimarrebbero nell’armadio ad ammuffire.

 

IL CONSIGLIO DELLA GINECOLOGA

La Ginecologa

AVERE MESTRUAZIONI PIÙ O MENO REGOLARI NON GARANTISCE DI AVERE AVUTO SEMPRE UN’OVULAZIONE. ESISTONO ANCHE I CICLI ANOVULATORI, SOPRATTUTTO ALL’INIZIO DELLA VITA FERTILE: INFATTI DAL PRIMO AL SESTO ANNO DOPO IL MENARCA LA PERCENTUALE DI CICLI OVULATORI PASSA DAL 15 AL 75% E NON ARRIVA MAI AL 100%. PER SAPERE SE SI È NEI GIORNI DELL’OVULAZIONE, OLTRE AD OSSERVARE I SEGNALI DEL PROPRIO CORPO (FLUIDIFICAZIONE DEL MUCO CERVICALE, RIALZO DELLA TEMPERATURA BASALE, TALVOLTA ALGIE PELVICHE) SI POSSONO UTILIZZARE GLI STICK SULLE URINE. DI SOLITO LI USANO LE DONNE CHE VOGLIONO PROVARE AD AVERE UNA GRAVIDANZA O, AL CONTRARIO, EVITARLA. SONO ACQUISTABILI IN FARMACIA E RIESCONO A RILEVARE IL PICCO ORMONALE CHE DETERMINA L'OVULAZIONE SPONTANEA, QUINDI RIESCONO AD IDENTIFICARE I TRE GIORNI PIÙ FERTILI IN CUI AVERE – O EVITARE - RAPPORTI NON PROTETTI. DURANTE L’OVULAZIONE, COMUNQUE, NON È SCONTATO RIMANERE INCINTA. LA PROBABILITÀ DI AVERE UNA GRAVIDANZA SE SI HANNO RAPPORTI SOLO NEI GIORNI FERTILI CHE PRECEDONO L'OVULAZIONE E NELLE 24 ORE SUCCESSIVE AD ESSA (L’OVOCITA INFATTI VIVE SOLO PER 24 ORE) È SOLO DEL 12%.

Le 6 lady

Pausa pranzo e crociera sui fiordi

Lug 01, 2016 / Pink

Se avessi una pausa pranzo decente potrei riuscire a mettere insieme un pasto equilibrato! Per fortuna che c’è Paolo e ci sono le vacanze in arrivo…

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

 

Lo sapevi che…?

La clamidia: nemico numero uno della fertilità femminile

La fertilità femminile è minacciata non solo dall'avanzare dell’età in cui diventano mamme per la prima volta, ma anche dall’inquinamento ambientale, dagli stili di vita scorretti, da malattie come l’endometriosi e soprattutto da infezioni sessualmente trasmesse, come la clamidia. Questa è aumentata  drasticamente nelle giovanissime negli ultimi anni, ed è la principale causa di lesione dell’endometrio e delle tube. Spesso, purtroppo, la diagnosi arriva solo quando la cicogna non arriva. Ed è già troppo tardi. Ecco perché devi ricordarti di sottoporti ai controlli periodici dal ginecologo. Fallo per te, per la tua salute intima e perché, oggi o domani, possa avverarsi il tuo desiderio di maternità!

Cistiset Advance