4 motivi per usare una App per il ciclo mestruale

Scopri perché può essere utile tenere sotto controllo il tuo ciclo mestruale grazie a una comoda App e quali sono le migliori.

 

Pink

Se sei una ragazza moderna e ipertecnologica, un po’ come la nostra amica Beatrice, probabilmente giri con il tuo smartphone in tasca o nella borsa per averlo sempre a portata di mano. Te ne servi per comunicare, per essere aggiornata sulle news e forse anche per giocare.

 

Per chattare, informarti e divertirti sicuramente hai scaricato un certo numero di App sul tuo dispositivo mobile: sono molto comode, si aggiornano periodicamente da sole e ti danno quel quid in più per sentirti parte del mondo globale in cui anche tu, come tutti noi, vivi immersa.

 

Hai mai pensato che, tra le varie App che popolano il tuo smartphone, ce ne potrebbe essere una che ti potrebbe tornare veramente utile? Ad esempio una App che potrebbe aiutarti ad avere un rapporto più “aggiornato” e diretto con il tuo ciclo mensile?

 

Se non ci hai mai pensato, fallo ora!

 

Ci sono un sacco di buoni motivi per approfittare della tecnologia anche sotto il profilo della salute. Se ti diciamo di tenere un diario “mestruale” probabilmente capisci subito di cosa stiamo parlando. Una App delle mestruazioni non sarebbe altro che un diario 2.0, senza dubbio molto più comodo e preciso, nonché divertente, che ti potrebbe evitare situazioni potenzialmente imbarazzanti ricordandoti che sei in prossimità dell’arrivo del flusso e che sarebbe saggio ti portassi un assorbente in borsetta.

 

 

Ma ci sono altre ragioni per provare una App dedicata alle mestruazioni. Eccone 4:

 

 

  1. Per controllare la regolarità del tuo ciclo. Sapevi che l’eumenorrea è il termine un po’ difficile che indica il sano ciclo mestruale regolare? Si basa su alcuni parametri che attraverso una App che calendarizza il tuo ciclo si possono controllare facilmente: intervallo tra una mestruazione e l’altra e durata di ciascun flusso (inteso come giorni di perdite) sono i primi indicatori, ma ce ne sono altri come ad esempio la quantità di sangue perso, l’eventuale comparsa di spotting e i sintomi che accompagnano ogni fase del ciclo. E’ importante avere un monitoraggio regolare di questi parametri perché è da essi che capisci se il tuo ciclo è a posto o c’è qualcosa di anomalo. Se, ad esempio, è irregolare, troppo lungo o corto, emorragico ecc.;
  2. Per scoprire il tuo periodo fertile. Esistono App specifiche per il concepimento, che attraverso il controllo dei tuoi giorni fertili ti aiutano ad ottimizzare i rapporti sessuali al fine di ottenere una gravidanza. Sono strumenti utilissimi anche per capire se hai l’ovulazione ogni mese oppure no;
  3. Per combattere la sindrome premestruale. Se soffri – come del resto moltissime donne in età fertile – di sindrome premestruale e sei vittima di quella che in inglese si definisce menstrual blues (malinconia da ciclo), allora sappi che una App può aiutarti a gestire lo stress che le fluttuazioni ormonali comportano. Ti mette in allerta sui giorni in cui stai per entrare in fase premestruale con annesse variazioni d’umore e disturbi fisici, e ti fornisce suggerimenti utili per attenuarne i sintomi;
  4. Un regalo per il tuo partner. Ok, gli uomini di solito vanno in confusione quando si tratta di mestruazioni. Non capiscono bene di cosa si tratta e l’unica cosa che spesso fanno è starci alla larga per un po’… E se, invece, offrissi al tuo lui uno strumento simpatico ed efficace per “aggiornarlo” non solo sul tuo ciclo, ma soprattutto sull’impatto emotivo e fisico che questo comporta?

 

Se ti abbiamo fatto venire la curiosità di provare, eccoti anche qualche consiglio su quali sono le App secondo noi migliori che puoi facilmente trovare nel tuo store:

 

  • Il Mio calendario mestruale. E’ gratuita, disponibile per Android e iPhone, molto carina e facile da usare con una grafica simpatica e pet-friendly, visto che la tua guida all’utilizzo sarà un delizioso gattino. Devi solo inserire i tuoi dati e poi farà tutto lei, indicandoti i giorni fertili e la rosa di quelli in cui probabilmente avrai di nuovo le mestruazioni. Più dati inserisci, inclusa l‘intensità dei flussi e l’eventuale assunzione di contraccettivi orali, più efficace sarà l’aiuto;
  • Ladytimer. Anche questa è una pratica App gratuita per Android e iPhone con tante funzioni utili soprattutto se cerchi una gravidanza. Ti fornisce il calendario del ciclo e le date dei giorni fertili ben evidenziate, puoi inserire anche altri indicatori come le variazioni di umore o di peso nel corso del mese, e infine ti offre la possibilità di condividere tutte le info con il tuo medico ed entrare a far parte della community;
  • LoveCycles è una App di Microsoft non gratuita caratterizzata da molteplici funzioni e una grafica intuitiva molto accattivante e colorata. Ti permette di avere un quadro chiaro del tuo ciclo mensile e la possibilità di inserire variabili come l’assunzione di farmaci e i rapporti sessuali. E’ inoltre provvista di password per la privacy;
  • Clue. App per iPhone e Android gratuita che offre il servizio calendario con un’interfaccia semplice, lineare e quindi estremamente intuitiva. Proprio per queste caratteristiche e per l’aiuto che offre alle donne a gestire il proprio ciclo mestruale, questa App è stata votata la migliore dalla prestigiosa rivista Obstetrics &Gynecologists;
  • Woman log. App free per Android utilissima per il monitoraggio del ciclo e dei giorni fertili, soprattutto se finalizzato al concepimento (o all’evitarlo!);
  • SOS PMS. Ed ecco una App gratuita (per iPhone e Android) pensata per i maschi… E’ rosa (sigh!) e una volta inseriti i dati del ciclo, avvisa il partner sui giorni in cui la sindrome premestruale è in agguato, con tutto il suo corollario di sintomi: mal di testa, gonfiore, fame nervosa, irritabilità ecc. L’uomo è quindi consigliato su come comportarsi, in un modo un po’ stereotipico e sessista, ma forse anche utile…

 

IL CONSIGLIO DELLA GINECOLOGA

La Ginecologa

 

LE APP SONO UNO STRUMENTO COMODO E UTILE, MA NON POSSONO IN ALCUN MODO SOSTITUIRSI AL PARERE DEL GINECOLOGO. SOPRATTUTTO IN CASO DI CICLI IRREGOLARI E’ BENE SOTTOPORSI AD UNA VISITA. FLUSSI MESTRUALI ECCESSIVI, AD ESEMPIO, POSSONO ESSERE TALI “COSTITUZIONALMENTE” MA POSSONO ANCHE ESSERE PROVOCATI DA CAUSE COME FIBROMI O POLIPI, MALATTIE DELLA COAGULAZIONE DEL SANGUE, SQUILIBRI ORMONALI ECC. ANCHE UN CICLO CHE RITARDA, SE NON SI TRATTA DI UN CASO ISOLATO, VA INDAGATO. UNA DELLE POSSIBILI CAUSE POTREBBE ESSERE UNA AUMENTATA PRODUZIONE DI ORMONI ANDROGENI DA PARTE DELL'OVAIO. IN TUTTI I CASI E’ NECESSARIO CONSULTARE IL GINECOLOGO.

 

 

Con la collaborazione di Lady Presteril, la gamma completa di assorbenti 100% cotone dentro e fuori.

Assorbenti Lady Presteril

Sensibilmente... Lady Presteril!

 

Tutti i vantaggi del cotone:

  • Massima traspirabilità e assorbenza
  • No cattivi odori
  • Previene l’aumento di temperatura e umidità
  • Ipoallergenicità
  • Rispetta il pH fisiologico della pelle
  • Previene la formazione dei batteri
  • Riduce i rischi di irritazioni e prurito intimo
  • Morbidezza e comfort

 

Gli assorbenti Lady Presteril sono gli unici con il nuovo ed esclusivo filtrante hi-dry catturaflusso in 100% cotone per un asciutto mai provato prima.

Il cotone utilizzato da Lady Presteril non viene sbiancato con il cloro.

Le 6 lady

Coppetta mestruale o assorbenti: questo è il dilemma!

Mar 14, 2016 / Green

Parliamo di mestruazioni e di come combinare un forte spirito ecologista con l’esigenza di trovare prodotti green che garantiscano un buon rapporto qualità-prezzo. ...

Leggi tutto
  • Iscriviti al programma!

  • Iscriviti al programma!

Entra nella community!

Instagram

 

Lo sapevi che…?

In premenopausa aumenta il rischio di gravidanza

Molte donne pensano di essere protette durante il periodo che precede l’arresto delle mestruazioni. Ma non è così. Anche se il tasso di fertilità è minimo, alcuni cicli sono ancora fecondi e non è possibile prevedere quali siano. Meglio parlarne con il ginecologo, così da scegliere un idoneo metodo contraccettivo. Attenzione ad affidarsi alla contraccezione naturale, perché le mestruazioni sono spesso irregolari e non si riesce a conoscere il momento esatto dell'ovulazione. In premenopausa si riduce la durata del ciclo, per cui il flusso non compare più ogni  28 giorni, ma ogni 22-24. Inoltre, si verifica un anticipo dell’ovulazione, che avviene qualche giorno prima della metà del ciclo.

Cistiset Advance